Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Anagrafe

 

Anagrafe

Anagrafe

Cosa é il Registro Anagrafico?

I cittadini italiani possono essere residenti in Italia o all'estero: nel primo
caso (residenza in Italia) essi saranno iscritti nell'Anagrafe della
Popolazione Residente (A.P.R.) del Comune italiano e dovranno rivolgersi
direttamente al Comune di residenza per lo svolgimento di tutte le pratiche
anagrafiche; nel secondo caso (residenti all'estero) il loro nome comparirà
negli elenchi dell'A.I.R.E. del Comune italiano di origine o di ultima
residenza prima dell'espatrio; queste persone potranno rivolgersi all'Ufficio
consolare italiano del proprio luogo di residenza all'estero per lo svolgimento
delle pratiche anagrafiche, e il Consolato farà da tramite fra i cittadini
residenti all'estero e il Comune italiano di iscrizione anagrafica.

Cosa é l'A.I.R.E.?

È il registro anagrafico dei cittadini italiani residenti all'estero tenuto da
ciascun Comune italiano e aggiornato in base alle comunicazioni dei competenti
uffici consolari. Consentendo di avere un quadro dei cittadini italiani
residenti all'estero, rende possibile assicurare servizi più efficienti e
funzionali.

Perché ci si iscrive all'A.I.R.E. e che cosa comporta l'iscrizione?

L'iscrizione all'AIRE è un obbligo sancito dalla legge (L. 470 del 27.10.1988)
nel caso in cui ricorrano i presupposti descritti al punto successivo.
Essa è la condizione per fruire di alcuni servizi consolari (rilascio di
documenti e dichiarazioni) e di alcuni benefici (es.: recapito del certificato
elettorale e di altre comunicazioni da parte delle autorità italiane e, su
richiesta dell'interessato, utenze ridotte (ENEL, nettezza urbana, mutui
agevolati per costruzione/ristrutturazione immobili). L'iscrizione all'AIRE
comporta la perdita del diritto alle pensioni non contributive e il
trasferimento della competenza in materia di copertura sanitaria alle autorità
sanitarie locali.

Quando e come ci si iscrive all'A.I.R.E.?

Ci si iscrive all'AIRE quando si trasferisce la residenza all'estero per un
periodo superiore ai 12 mesi. In tal caso, entro 90 giorni dall'avvenuto
espatrio, occorre presentarsi al Consolato muniti di:

copia del documento di riconoscimento (passaporto o carta di identità) sulla
quale l’interessato abbia apposto la sua firma;

certificato di residenza di data recente (Aufenthaltsbescheinigung) semplice
o cumulativo in presenza di familiari conviventi.

In alternativa al certificato di residenza può essere presentato un contratto di
lavoro, o una bolletta di utenze residenziali (acqua, luce, gas, telefono etc.)
da cui si possa appurare che chi richiede l’iscrizione in AIRE sia
effettivamente residente nella Circoscrizione consolare.

L’iscrizione può essere richiesta anche per posta ordinaria o elettronica

(anagrafe.hannover@esteri.it) (in quest’ultimo caso si raccomanda di inviare
gli allegati in formato PDF) unitamente alla richiesta di iscrizione all’A.I.R.E. il
cui modulo si può scaricare dal sito del consolato (www.conshannover.esteri.it)
alla voce modulistica -Domanda iscrizione all’A.I.R.E.).

IMPORTANTE:

è ora attivo anche il servizio di iscrizione AIRE on-line tramite il portale
SE.CO.LI (Servizi Consolari Online). L’utilizzo di tale procedura rende
possibile la compilazione on-line del modulo d’iscrizione, mentre la
documentazione da allegare all’istanza, previamente scannerizzata in formato
PDF e di dimensioni non superiori a 1.0 Mb, va inserita nelle tre caselle
predisposte seguendo le istruzioni “step-by-step” fino a procedura completata.
Qualora si disponga di adeguata attrezzatura informatica (stampante e scanner)
questa procedura semplifica e velocizza l’iter dell’iscrizione.

N. B. le persone i cui atti di stato civile siano stati formati all’estero (nascita,
matrimoni, divorzi e morte) onde poter regolarizzare la loro posizione anagrafica
(quindi A.I.R.E.) debbono necessariamente assicurarsi che tali
documenti siano stati regolarmente trascritti presso il Comune
italiano di competenza che dovrà certificarne gli estremi della trascrizione
di cui trattasi

Variazione dei dati di iscrizione all'A.I.R.E.

Una volta iscritti, occorre informare il Consolato in caso di trasferimento
della residenza da una circoscrizione consolare all'altra, di variazione di
indirizzo nella stessa circoscrizione consolare, di rientro definitivo in
Italia. Va utilizzato il modulo ‘Variazione’ - scaricabile anch’esso dal sito del Consolato -
al quale andranno allegati copia del documento d’identità e del Meldebescheinigung
riportante il nuovo indirizzo o dell’Abmeldung nel caso di rimpatrio. Per quanto riguarda il
cambio di circoscrizione consolare il connazionale dovrà in ogni caso
regolarizzare la propria situazione AIRE richiedendo l’iscrizione all’anagrafe
del consolato presso la cui circoscrizione ci si trasferisce.

Andranno inoltre comunicate tutte le variazione di stato civile del nucleo familiare
(nascita, matrimonio, decesso, cambio di cittadinanza).

Non possono essere iscritti all'A.I.R.E.:

Coloro che soggiornano all'estero per meno di 12 mesi, i lavoratori stagionali,
i dipendenti dello Stato in servizio diplomatico e consolare all'estero.

 


Informazioni generiche sull'anagrafe


18